Come superare la crisi, risparmiare soldi ogni giorno e vivere felici.

Ovvero tutto quello che ho imparato negli ultimi due anni tra cassa integrazione, riduzione di stipendio e licenziamento.

Fase 1 - Affrontare la crisi

Mantenere la calma e perdere il lavoro non sono due cose che vanno d'accordo. Tra bollette da pagare, affitto, debiti che aumentano la cosa più importante è agire in modo efficace. Inizia ora.

Fase 2 - Risparmiare ogni giorno

Perdere il lavoro molto spesso è sinonimo di fare sacrifici. Tuttavia esistono decine di metodi efficaci per risparmiare ogni giorno senza ridurre il proprio tenore di vita. Scopri come.

Fase 3 - Raggiungere i propri obiettivi

Ritrovare la fiducia in se stessi è l'ultimo passo verso il raggiungimento dei propri obiettivi. Se sei già a questo punto sei pronto per trovare un nuovo lavoro e superare la crisi.

Vivo positivo - superare la crisi, risparmiare ogni giorno e vivere felici

Ciao,

Mi chiamo Riccardo e questo è Vivo positivo, il blog in cui ho deciso di raccontare come ho affrontato uno dei periodi più difficili e incerti della mia vita e come man mano sono riuscito a superare la crisi. 😉

Non so se mi conosci e se ti stai chiedendo perché leggere questo articolo. Forse sei capitato qui per caso, oppure hai cercato sul web uno di questi argomenti:

  • Cosa fare in caso di licenziamento
  • Cosa fare per trovare lavoro
  • Come risparmiare soldi ogni giorno
  • Come recuperare l’autostima
  • Come raggiungere i propri obiettivi

Se è così allora voglio tranquillizzarti perchè sei nel posto giusto.

Anche io ho fatto un po’ di ricerche di questo tipo nell’ultimo periodo e posso darti una mano a trovare i metodi e le strategie più efficaci per uscire dalla crisi.

Perché vivo positivo?

Sono un ingegnere. In meno di due anni sono passato dal lavorare in uno degli studi di consulenza ingegneristica più grandi del sud italia alla paura di ricevere ogni giorno una lettera di licenziamento senza preavviso.

Lascia che te lo dica.

Non è stato per niente facile tornare a casa ogni sera con l’angoscia di non sapere cosa avrei fatto il giorno dopo.

Gli altri dipendenti della società mi hanno detto che questa era “La più grave crisi economica che la società abbia mai visto in 35 anni di attività.”

Se pensi che questa situazione sia comune al giorno d’oggi, purtroppo non posso che darti ragione.

Probabilmente là fuori ci sono migliaia di persone che rischiano di perdere il lavoro ogni giorno e forse anche tu potresti raccontarmi una storia simile alla mia.

Sono finito in cassa integrazione a settembre 2015, ho avuto problemi di bassa autostima e alla fine sono rimasto senza stipendio per più di 4 mesi.

In altre parole, sono arrivato sull’orlo del fallimento con una casa in affitto, le bollette, luce, acqua e gas, l’assicurazione dell’auto da pagare.

Ma lo sai cosa si dice in questi casi no?
“La necessità aguzza l’ingegno.”

Cosa fare per superare la crisi

La mia fortuna, se così vogliamo chiamarla, è stata una sola. Accanto a me c’è una persona che mi ha sempre sostenuto e che ha creduto in me ogni giorno.

Questo mi ha dato la forza di non darmi per vinto.

  • Ho analizzato la mia situazione economica.
  • Ho iniziato a risparmiare tutto il possibile.
  • Ho trovato soldi dove non pensavo potessero essercene.

In poco tempo sono riuscito a riprendere in mano le redini della mia vita, a mantenere il controllo della situazione e a mettere insieme una strategia organica che mi ha permesso di risparmiare ogni mese quanto mi ero prefissato.

La frase “raggiungere i propri obiettivi” a volte viene usata per descrivere grandi sogni, ideali da raggiungere in un futuro lontano.

Io ho deciso di applicarla alle piccole cose per correggere le cattive abitudini, instaurare comportamenti virtuosi, trovare soluzioni ai problemi che di volta in volta ho dovuto affrontare per uscire dalla crisi economica.

Così, a poco a poco, ho iniziato a recuperare l’autostima che avevo perso a causa del lavoro, e con essa la voglia di mettermi in gioco.

Se scrivo questo blog oggi è perché posso dire, in un certo senso, di aver completato un percorso di riabilitazione.

Un percorso che potresti cominciare anche tu oggi stesso.

Vuoi cambiare la tua vita?

Spero di non averti annoiato troppo. Non so davvero come sei arrivato fin qui a leggere.

Ma se sei arrivato fin qui forse è perché anche tu stai cercando qualcosa che ti aiuti superare le difficoltà che ti opprimono.

Stai cercando qualcuno che ti aiuti a fare i passi giusti per cambiare la tua vita.

Da quando ho iniziato a scrivere su vivo positivo, ho preparato alcuni articoli che spiegano in dettaglio le strategie e i metodi che ho applicato per affrontare i problemi che mi hanno ossessionato negli ultimi anni.

Li pubblicherò man mano su questo blog.

Se vorrai seguire il mio stesso percorso potrai vedere tu stesso cosa ho fatto negli ultimi anni per non andare fuori di testa e scoprirai:

  • come superare il licenziamento e la depressione per la perdita del lavoro;
  • come risparmiare soldi ogni giorno usando piccoli accorgimenti pratici;
  • come ritrovare l’autostima e la fiducia in se stessi;
  • quali sono i lavori anticrisi che possono aiutarti nei periodi più negativi a mantenerti in piedi;
  • come rimettersi in gioco e raggiungere i propri obiettivi.

Se vuoi iniziare questo percorso non devi fare altro che leggere il prossimo articolo.

All’interno troverai alcuni suggerimenti che mi hanno permesso di restare calmo e mantenere il controllo proprio quando sembrava andare tutto a rotoli e ho ricevuto la lettera di licenziamento dal datore di lavoro.

Lasciatelo dire. E’ stata davvero una brutta botta.

Prima di parlartene, però, ti chiedo un piccolo favore.
Sono sicuro che tra le persone che conosci c’è qualcuno a cui potrebbero interessare gli articoli che ho scritto.
Perciò, ti sarò davvero grato se vorrai condividere sulla sua bacheca questo post.